Power Rack: cos’è e come sceglierlo

Il Power Rack è un attrezzo utile per le palestre, ma anche per coloro che decidono di allenarsi comodamente a casa creando una zona da home gym. Unisce diverse funzioni, come quella della stazione di sollevamento con il bilanciere, per arrivare alle trazioni in sospensione ed alla bench press. Questo tipo di attrezzo è molto importante per poter eseguire degli allenamenti molto specifici, che siano indirizzati su un solo gruppo di muscoli oppure per fare degli interi programmi di Crossfit o Calisthenics. Quindi, si tratta di un attrezzo dalle innumerevoli funzioni che permette di avere a disposizione diverse alternative di allenamento per il proprio corpo, anche per coloro che intendono allenarsi a corpo libero.

A che cosa serve Power Rack?

Ovviamente come ogni cosa in commercio, anche del Power Rack ci sono diversi modelli a disposizione di chi intende allenarsi in maniera costante ed adeguata per ottenere dei buoni risultati. Inoltre, quest’ultimi dipendono anche da quali altri attrezzi si intendono combinare all’utilizzo del Power Rack, che magari sono già in proprio possesso o che si intendono acquistare.

I bilancieri, ad esempio, non sono compresi in questo attrezzo, invece si possono trovare compresi i cavi utili alle trazioni oppure può esserci abbinata anche la panca. Power Rack è un attrezzo “multitasking” che ha il vantaggio di garantire agli sportivi che lo utilizzano l’opportunità di regolare e rendere adattabili i propri allenamenti e plasmarli su sè stessi durante il percorso di esercizi in base all’inserimento di altri attrezzi. Questa tipologia di strumento è perfettamente idonea per chi decide di allestire all’interno della propria casa una palestra “home made” ed è valido anche utilizzandolo da solo per i primi tempi, e poi successivamente si procede all’acquisto di altri accessori da impiegare in maniera combinata. Power Rack è in grado di offrire un tipo di allenamento ad un livello ottimale anche per coloro che sono alle prime armi nel campo dello sport da palestra, anche se ci sono degli esercizi che fanno parte di un programma di allenamento più impegnativo che occorre svolgere secondo le istruzioni e le direttive date da un personal trainer.

Caratteristiche: come scegliere il migliore attrezzo Power Rack?

Il Power Rack è costituito da quattro assi verticali, i quali sono posizionati in maniera tale da essere collegati tra di loro per poter costituire un parallelepipedo. Grazie a questa sua caratteristica strutturale, viene anche chiamato col nome di “gabbia”, dal momento che sembra presentarsi esattamente così, cioè assume le sembianze di una gabbia. Negli assi si troveranno dei fori, i quali consentono di poter apporre dei supporti per utilizzare il bilanciere, o in alternativa si possono applicare delle barre di sicurezza poste a delle diverse altezze, a seconda del tipo di allenamento che si intende sostenere.

Le barre di sicurezza poste all’interno dei fori permettono di tutelare l’integrità di chi sta eseguendo gli esercizi. Infatti, quando ci si distende sulla panca le barre per la sicurezza sono un vantaggio per non rischiare che il bilanciere possa cadere addosso, se non riesce il sollevamento. Questa caratteristica permette di abbassare in maniera sostanziale la possibilità che capitino dei gravi infortuni. Altro aspetto positivo dovuto al posizionamento delle barre di sicurezza è dato dal fatto di riuscire a far ridurre il raggio dei movimenti che fa chi esegue l’allenamento, potendo in questo modo sollevare un peso superiore e riuscendo a svolgere un buon programma di allenamento, che sia efficace e utile.

Il Power Rack: è adatto a tutti?

Risposta facile poiché si tratta di una tipologia di attrezzo che facilmente si adegua per essere utilizzato in maniera pratica da tutti coloro che intendono avviare un allenamento serio e valido, il quale se correttamente svolto può portare a degli ottimi risultati. Quindi può utilizzarlo a partire da un principiante fino ad arrivare ad un professionista già esperto. Come detto, questo tipo di attrezzo può essere utilizzato sia con dei relativi accessori abbinati sia senza. Ovviamente nel caso in cui si usassero altri attrezzi, si avrà un risultato diverso, perché gli esercizi svolti permetterebbero di allenare in maniera totale tutto il fisico.

I principali esercizi che si possono svolgere con il Power Rack sono gli squat, i bench press, le trazioni, insomma tutti molto importanti per eseguire un allenamento dei pettorali, delle spalle, dei polpacci, delle braccia, praticamente si mette in movimento il corpo nella sua totalità. Ecco perché è sicuramente uno strumento che molto facilmente si trova nelle palestre, visto il suo elevato livello di utilità. È ovvio che uno dei suoi migliori vantaggi è costituito dal fatto che non solo lo si può utilizzare in palestra, ma è facile da montare e quindi poi da usare anche in casa, senza fatica o fastidio. In questo modo si avrà a portata di mano un attrezzo da palestra, ma sempre disponibile in casa così da riuscire nel tempo a rinforzare il proprio fisico tonificandolo.

Quando si dovrà posizionare il Power Rack in casa è importante prendere bene le misure dell’attrezzo, per riuscire in questo modo ad individuare un punto tranquillo dove svolgere gli allenamenti. Più la struttura è articolata e adatta a diversi esercizi, più sarà importante trovare il posto giusto per essere ben posizionato, in modo da non avere difficoltà quando si fanno i movimenti con l’attrezzo. In linea di massima, un Power Rack tipico da palestra è quello top di gamma, alto due metri e mezzo con una profondità di un metro e ottanta. Questo modello è molto grande e ha bisogno per forza di uno spazio adeguato per essere montato e allo stesso tempo per poterlo usare in maniera giusta senza nessun problema.

A differenza di questo modello molto più professionale, ci sono anche i modelli di Power Rack essenziali che sono di dimensioni più piccole e quindi si adattano molto più semplicemente in ogni stanza della casa. Ci sono, invece, delle tipologie di Power Rack che essendo leggeri hanno bisogno di essere saldamente attaccati al pavimento, soprattutto se muniti di una struttura stretta e che va in direzione verticale. È consigliato fare così per avere una maggiore garanzia di messa in sicurezza durante l’esecuzione dei propri allenamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *