Quattro metodi per scoprire se sei grasso

Guardandoti allo specchio o chiedendo ad un amico la sua opinione potrebbe non aiutare nel capire se si è realmente grassi o no. Alcune volte, le persone alle quali si chiede opinione potrebbero essere influenzate dai loro sentimenti e dire qualcosa di sbagliato in relazione al proprio corpo.

E le misurazioni non dicono come appari, quanto in salute ti trovi o quanto peso dovresti perdere. Dice semplicemente quanto pesi, e non è una informazione utile quando si tratta di capire a che livello di salute ci si trova. Per capire se si è veramente grassi o no, è necessario usare un paio di metodi sottolineati a seguire. Essi non sono esenti da difetti. Ed alcuni non sono accurati come gli altri. E’ tuo compito capire quali si adattano meglio alla tua situazione ed alle tue finanze.

Oltre a questi metodi di cui ti stiamo per parlare puoi anche assumere un efficace bruciagrassi, come Capsimax, di cui abbiamo ampiamente parlato in questo articolo del nostro blog

1. Calcolare il tuo BMI (Indice di Massa Corporea) usando la formula seguente:

  • Formula Imperiale (peso in libbre ed altezza in pollici):
  • Peso (libbre) * 730, diviso per l’altezza (pollici) al quadrato.
  • Formula metrica (peso in chilogrammi ed altezza in metri):
  • Peso (kg) diviso per l’altezza (m) al quadrato.

Si può anche effettuare una ricerca su Google “BMI calcolo” e si troveranno diversi modi che aiutano a calcolare questo indice.

L’indice BMI è un indicatore di quanto grasso corporeo si possiede. E’ calcolato comparando il peso con l’altezza. L’indice più affidabile afferma che, per gli adulti, il BMI misura dai 18.5 ai 25 in condizioni normali. I valori inferiori a 18.5 sono considerati sotto peso, mentre quelli superiori a 25 sono considerati sovrappeso.

2. Calcolare la percentuale del grasso corporeo.

La percentuale del peso corporeo è meglio misurato da un professionista esperto di sicura accuratezza. Un professionista del settore può usare diversi tipi di equipaggiamenti come gli spectometri ed i calibri per le pieghe della pelle, e sanno come operare con queste attrezzature ed effettuare dei calcoli in maniera accurato.

Sebbene non altrettanto affidabili, ci sono molti tools online che aiutano nel calcolare la percentuale del grasso corporeo in maniera gratuita.

La misurazione della percentuale di grasso corporeo indica la composizione del proprio grasso corporeo in relazione ad altre parti del corpo come i muscoli e le ossa. Se si è un uomo e la percentuale del proprio grasso corporeo è tra i 14-18% si è considerati in forma. Per le donne, il livello di salute inizia dal 21-24%

3. Rapporto vita-fianchi (WHR).

Il rapporto vita-fianchi è una misurazione della distribuzione del grasso e della composizione del corpo che si ottiene dividendo la circonferenza della vita e quella dei fianchi.

Stando alle ricerche ed alle statistiche NIDDK, le donne con un rapporto vita-fianchi inferiore a 0.8 corrono un basso rischio di problemi di salute, ed il rischio sale con l’aumentare del numero.

Per un uomo, un rapporto di 0.9 o meno è esposto ad un rischio inferiore di problemi di salute, e qualunque numero superiore è considerato rappresentare un rischio per la salute maggiore, che include anche il diabete, pressione sanguigna alta ed altri problemi di tipo cardiovascolare. Tutto questo a causa del grasso che si accumula nella zona della pancia e che porta un aumento dei rischi per la salute.

4. BVI (Indice di volume del corpo)

BVI è relativamente una nuova tecnica di misurazione della composizione del corpo e del livello di obesità. La tecnica fa uso di una tecnologia che ha l’abilità di misurare come la massa corporea è distribuita attraverso il corpo stesso, tenendo in conto diversi indici come BMI, WHR, età, genere e simili.

Le attrezzature per queste misurazioni sono chiamati BVi scanners, ed il test BVI aiuta a determinare il rischio di salute basato sulla localizzazione del grasso corporeo e della massa.

E’ uno dei metodi più accurati per la misurazione della composizione del corpo e della distribuzione del grasso, ma è molto costoso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *