utenti online

Proteine in Polvere: le tipologie

Le proteine in polvere rappresentano il modo più facile per fornire al corpo il fabbisogno proteico in forma concentrata. Le proteine non solo sono i mattoni dei nostri muscoli ma influenzano anche la salute della nostra pelle e dei nostri capelli. Per questi motivi è importante scegliere prodotti di alta qualità e riuscirci in un mercato vasto come quello degli integratori richiede davvero parecchia attenzione.

Secondo gli specialisti, la quantità giornaliera raccomandata di proteine è di circa 0,8 grammi per chilogrammo di peso corporeo al giorno, che si traduce in 64 grammi per una persona di 80 kg.

Vediamo ora più nel dettaglio i vari tipi di proteine in polvere analizzandone le principali caratteristiche.

Le proteine del siero del latte

Esistono tre tipi principali di proteine del siero di latte: concentrato di proteine di siero di latte (WPC), isolato di proteine del siero del latte (WPI) e idrolizzato di proteine del siero del latte (WPH). Ma vediamole ora più nel dettaglio.

Concentrato di proteine di siero di latte (WPC)

E’ il più comune tipo di proteine estratte dal siero del latte ed uno degli integratori proteici più diffusi a livello mondiale. La tecnica di produzione influisce sia sulla concentrazione che sulla qualità, per questo potrebbero esserci notevoli differenze sia qualitative che di prezzo tra prodotti apparentemente della stessa tipologia. La concentrazione va dal 70 all’80% massimo.

Contengono quantità significative di lattosio per cui gli intolleranti a questa sostanza dovrebbe evitarne l’assunzione. Contengono colesterolo ed un maggiore livello di minerali essenziali.

Rispetto alle WPI e alle WPH l’assorbimento risulta più lento.

Isolato di proteine del siero di latte (WPI)

Le WPI vengono ulteriormente elaborate per rimuovere tutti i grassi e i carboidrati, di conseguenza ne è consigliata l’integrazione nelle diete con ridotto apporto di questi elementi. Contenendo quantità di lattosio molto basse (tra 0,1 e 0,3 %) possono essere assunte anche dalle persone intolleranti a questo zucchero del latte.

Mediamente il valore di proteine nelle WPI è pari al 90%. Calcio e altri minerali sono presenti in forma molto ridotta mentre il colesterolo è del tutto assente. Se stai seguendo una dieta ipocalorica o stai cercando di tenere sotto controllo le calorie per prepararti ad una competizione, questa è la migliore tipologia per te.

Idrolizzato di proteine del siero del latte (WPH)

Sono considerate una forma "predigerita" di proteine del siero di latte in quanto subiscono un trattamento di idrolisi parziale, un processo necessario affinché l'organismo possa assorbire le proteine più facilmente.

Per la migliore digeribilità e il ridotto potenziale allergenico sono comunemente usate per le preparazione di integratori proteici medici e nelle formule per lattanti.
Le proteine del siero del latte trovano impiego in diversi ambiti come le diete per la perdita di peso, lo sviluppo ed il mantenimento muscolare. Se non sei preoccupato del tuo attuale consumo calorico, queste proteine ti garantiscono buoni risultati.

E’ stato osservato come le persone che seguivano una dieta contenente siero di latte hanno ottenuto una perdita significativa di grasso corporeo conservando più massa muscolare magra rispetto ai soggetti che consumavano alimenti privi di questa proteina.

Tra i benefici delle WPH troviamo:

Riduzione del colesterolo: rispetto alle proteine della caseina permettono una diminuzione più rapida del colesterolo totale e del colesterolo LDL.

Asma: Dallo studio condotto su un gruppo di bambini affetti da asma è emerso che, integrando la loro alimentazione con 10 grammi di proteine del siero di latte due volte al giorno per 1 mese, la risposta immunitaria migliorava.

Pressione sanguigna e malattie cardiovascolari: Una ricerca condotta su pazienti ipertesi ha rilevato che, somministrando loro bevande integrate con proteine del siero di latte, il valore della pressione sanguigna diminuiva riducendo anche il rischio di sviluppare malattie cardiache o ictus.

Le proteine dell'uovo

Da molti anni le proteine di albume in polvere sono uno degli integratori alimentari preferiti dai consumatori, ancor più delle proteine del siero del latte. Per gli atleti e i culturisti che hanno bisogno di sviluppare o costruire massa muscolare, le proteine dell'uovo costituiscono uno dei supplementi più efficaci per conseguire i risultati desiderati in poco tempo. E’ una delle proteine più apprezzate anche da chi più semplicemente ama sentirsi in forma.

Secondo diverse ricerche universitarie il consumo di proteine dell'uovo favorisce la sensazione di sazietà riducendo il consumo di cibo a breve termine. Pertanto costituiscono un’utile fonte per le persone che vogliono perdere grasso senza patire i morsi della fame.

Quella contenuta nell’uovo rappresenta la forma più pura di proteina infatti, rispetto a quelle fornite da altri alimenti come latte, pesce e manzo, presenta il valore biologico (BV) più alto pari a 93,7 significando che il corpo assimila le proteine delle uova più velocemente di quelle di altre fonti proteiche. Inoltre, grazie all’alta concentrazione dell’aminoacido leucina (circa il 9%), le proteine dell'uovo rappresentano una buona scelta per chi abbia bisogno di una proteina di alta qualità che agisca sullo sviluppo muscolare e soddisfi le necessità quotidiane. Sono indicate anche per i soggetti allergici alla soia o ai latticini.

Per ottenere i migliori risultati si consiglia l’assunzione giornaliera di proteine sotto forma di albume in polvere shakerato con acqua o latte prima e/o dopo l'allenamento. Le proteine del bianco d'uovo sono di alta qualità e presentano un basso contenuto di calorie. La polvere proteica di colore bianco dei classici integratori è ottenuta essiccando e polverizzando l’albume che contiene l’albumina. E’ importante scegliere prodotti di qualità come ad esempio quelli di MYProtein che sono preparati usando albume fresco di uova provenienti da allevamenti esterni.

Dal punto di vista nutrizionale, i benefici delle proteine del bianco d'uovo sono eccezionali perché sono proteine complete, il che significa che contengono tutti e nove gli amminoacidi essenziali nelle esatte quantità di cui il corpo umano ha bisogno per funzionare in modo ottimale.

Le proteine ottenute dalla soia

Essendo una delle fonti di proteine contenenti tutti gli amminoacidi essenziali, la soia ha conquistato un posto importante nelle diete salutari posizionandosi come valida alternativa alle classiche proteine animali. Per chi segue un'alimentazione a base vegetale, le proteine della soia sono una scelta quasi obbligata, oltre che da vegetariani e vegani possono essere assunte anche dalle persone intolleranti al lattosio.

Per il buon valore biologico, le proteine ottenute dai semi di soia possono essere paragonate quasi a quelle degli alimenti animali. Sono reperibili sul mercato in varie forme tra cui quella in polvere, sotto forma di integratori, è una delle più popolari. Atleti e cultori del fitness rappresentano il maggiore bacino di consumatori che possono trarre benefici dalle proprietà di aminoacidi ramificati, arginina e glutammina.

Il processo di produzione prevede un trattamento innovativo dei semi che, dopo essere stati sgusciati, asciugati e disoleati per ridurre il contenuto di carboidrati e grassi ed eliminare quasi del tutto lo zucchero, vengono ridotti in farina. Per questo tali integratori sono indispensabili per chi desidera assumere più proteine senza aggiungere calorie extra indesiderate.
Rispetto agli integratori di proteine della caseina, quelli di soia presentano una concentrazione molto più elevata (circa il 90-95%), ma, con un'assimilazione più lenta di circa 4gr all'ora, l’indice di digestione si posiziona a metà strada tra quello della proteina della caseina e quella dell'uovo.

Per la ricchezza di isoflavoni, composti fitonutrienti con azione antiossidante, producono benefici effetti su uomini e donne riducendo il livello di colesterolo e combattendo l'osteoporosi. E’ importante non eccedere con il consumo in quanto, a dosi elevate, causano un calo del rapporto testosterone/estrogeni negli uomini.

Tra gli effetti benefici ricordiamo:

Malattie cardiovascolari: Aiutano a controllare la pressione sanguigna, ridurre il colesterolo nel sangue e migliorare il sistema vascolare.

Menopausa: Possono limitare e attenuare i problemi tipici della menopausa come le vampate di calore, ansia, irritabilità, ansia, insonnia e depressione, secchezza vaginale e calo del desiderio.

Osteoporosi: Rallentano il processo di demineralizzazione nelle ossa con un processo simile a quello dei principali medicinali utilizzati contro l'osteoporosi.

Sistema immunitario: Rendono più efficiente la funzione immunitaria del corpo.

TORNA SU

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi